Our Services

Our services run deep and are backed by over ten years of experience.
Your service title
Give us a brief description of the service that you are promoting. Try keep it short so that it is easy for people to scan your page.
Your service title
Give us a brief description of the service that you are promoting. Try keep it short so that it is easy for people to scan your page.
Your service title
Give us a brief description of the service that you are promoting. Try keep it short so that it is easy for people to scan your page.


Download Piano anticorruzione 2016 – 2018

Link di colllegamento alla sezione Altri contenuti – Prevenzione della corruzione
































IMPOSTA SULLA PUBBLICITA'

Caratteristiche del servizio

L’imposta si applica sulla diffusione di messaggi pubblicitari, attraverso forme di comunicazione visive o acustiche, in luoghi pubblici o aperti al pubblico o percepibile da tali luoghi.

Sono considerati rilevanti i messaggi diffusi nell’esercizio di un’attività economica allo scopo di promuovere beni o servizi o finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato.

Da chi è dovuta l'imposta

Tenuto al pagamento in via principale è colui che dispone a qualsiasi titolo del mezzo attraverso il quale il messaggio pubblicitario viene diffuso.

E’ Solidalmente obbligato al pagamento dell’imposta colui che produce o vende la merce o fornisce i servizi oggetto della pubblicità.

Come si calcola
  • L’imposta si determina in base alla superficie della minima figura piana geometrica in cui è circoscritto il mezzo pubblicitario;
  • Non si applica alle superfici inferiori a 300 centimetri quadrati;
  • E’ temporanea se inferiore ai 3 mesi ed è calcolata in 1/10 della tariffa annuale, moltiplicata per i mesi di esposizione;
Dichiarazione

Prima di iniziare la pubblicità ,il soggetto passivo dell’imposta è tenuto a presentare apposita dichiarazione nella quale devono essere indicate le caratteristiche, l’ubicazione e la durata dei mezzi pubblicitari.

La dichiarazione resta valida gli anni successivi, salvo modifiche agli elementi dichiarati da cui consegua una diversa imposta.

Pagamento
  • Pubblicità annuale il pagamento va effettuato entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento;
  • Pubblicità temporanea, contestualmente alla dichiarazione.

Il pagamento si effettua tramite bollettino postale n° 1026125326 o bonifico su conto BancoPosta con codice IBAN IT20 C076 0113 7000 0102 6125 326 intestato a L H S srl Pubblicità e Affissioni

Sanzioni
  • Per l’omessa presentazione della dichiarazione o denuncia si applica la sanzione del 200% dell’imposta dovuta se il tributo evaso è superiore a Euro 258,23;
  • se l’evasione non è superiore a Euro 258,23 si applica la sanzione nella misura del 150% dell’imposta dovuta, con il minimo di Euro 51,65;
  • Le sanzioni previste dal presente regolamento sono ridotte ad un quarto se, entro il termine per ricorrere alla Commissione tributaria provinciale, il contribuente aderisce all’accertamento, con il pagamento del tributo dovuto e delle relative sanzioni;
  • Se le predette infrazioni sono caratterizzate da dolo o colpa grave e dalla intenzione di ostacolare l’attività amministrativa di accertamento, oltre alla sanzione tributaria, si applica quella  amministrativa di Euro 258,23;
Esenzioni

Sono esenti dal pagamento dell’ICP:

  • Tutta la pubblicità effettuata in dimensioni inferiori ai 300 cmq;
  • Le insegne di esercizio delle attività commerciali e di produzione di beni o servizi  che contraddistinguono la sede ove si svolge l’attività cui si riferiscono,  se inferiori ai 5 mq;
  • La pubblicità all’interno dei locali, oppure esposta in vetrina o sulle porte d’ingresso che sia attinente all’attività esercitata e che non superi nell’insieme la superficie complessiva di 1/2mq per ciascuna vetrina o ingresso;
  • Le insegne la cui esposizione sia obbligatoria per legge che non superino 1/2mq di superficie;
  • La pubblicità effettuata in via esclusiva dallo stato e da enti pubblici territoriali;
  • Altre esenzioni sono contenute nel D.L 507/1993.
Normativa di riferimento
  • Il capo I del D.Lgs 15.11.1993 n° 507 (pubblicato sul supplemento ordinario n° 108 alla Gazzetta Ufficiale n° 288 del 9.12.1993) e successive modificazioni ed integrazioni;
  • I decreti legislativi 18.12.1997 n° 471, n° 472 e n° 473 e successive loro modificazioni e integrazioni sulla disciplina delle sanzioni tributarie;
  • Il regolamento Comunale per l’applicazione delle sanzioni amministrative tributarie approvato dal Consiglio Comunale con delibazione n° 164 del 22.12.1998 e successive modifiche
  • il regolamento generale per la disciplina delle Entrate Comunali  approvato dal Consiglio Comunale con delibazione n° 163 del 21.12.1998 e successive modifiche;
  • Il regolamento per l’applicazione dell’ Imposta Comunale sulla Pubblicità e del Diritto sulle Pubbliche Affissioni, approvato dal Commissario straordinario con deliberazione consiliare n° 108 del 27.6.1994 e successive modificazioni
  • Piano generale degli impianti  pubblicitari del Comune di Lucca  D.c.c n°92 del 12/06/2001 e successive modifiche
Modulistica

Ufficio Pubblicità

L’Ufficio Pubblicità gestito da Lucca Holding Servizi srl si trova in

Via Bigongiari 41 – S. Anna, presso l’Ufficio Tributi del Comune di Lucca

tel. 0583.1971471 fax : 0583.1971491

email icp@luccaholdingservizi.it

Orari apertura: Lunedì, Mercoledì e Venerdì ore 8,45-13,15 ; Martedì e Giovedì ore 8,45-17,15